Home  |  DE

VIVOValPusteria VIVOValPusteria

Cerca Trovate il Vostro alloggio ... da economico a esclusivo
La Sua domanda di ricerca
Le nostre TOP-offerte!
Hotel AmatenHotel Amaten Dolomiti Super Première 4=3
vai all'offerta
Hotel AmatenHotel Amaten Avvento magico 4 = 3
vai all'offerta
Tutte le offerte in Val Pusteria

Consigli per colorare uova pasquali – con materiali naturali

Colorare le uova di Pasqua
Colorare le uova di Pasqua in modo naturale
Con bucce di cipolla, tè & altro si ottengono effetti meravigliosi…

Colorare le uova pasquali – con materiali naturali

   
Pasqua – un periodo di costumi e tradizioni, religiosi ma anche profani – come l'usanza di colorare le uova il Giovedì Santo, una tradizione che fa parte inscindibilmente della festa pasquale.

È vero: le uova colorate di Pasqua si possono comprare in tantissimi negozi, pronti per l'uso. Ma è tanto più divertente ed emozionante dipingerle e decorarle con le proprie mani. Noi vi diamo alcuni consigli, come potete trasformare al meglio uova bianche o anche marroni in splendide uova di pasqua variopinte – senza l'uso di prodotti artificiali. Un primo accorgimento: le uova dovrebbero essere il frutto di “galline felici”, ovvero allevate a terra. Queste infatti, sono sicuramente più gustose ma hanno anche un guscio più resistente. Quindi sono più idonee ad essere maneggiate.

Coloranti naturali


Per un bel cesto di uova pasquali variopinte potete utilizzare materiali naturali, come tè, bucce di cipolla o cavolo rosso. Quale colore avrà esattamente l'uovo alla fine, se giallo, ocra o rosso – nessuno lo può dire con esattezza, e ogni singolo uovo sarà … una sorpresa. Per fare in modo che il colore si fissi bene sulle uova, sia quelle cotte che quelle “soffiate” (quindi svuotate), è opportuno pulirle accuratamente con acqua e aceto prima di colorarle.

Uova di colore rosso si ottengono con: barbabietole, foglie di cavolo rosso, infuso alla malva, ribes neri
Uova di colore giallo si ottengono con: zafferano, fiori di camomilla, foglie di dente leone
Uova di colore giallo-verde si ottengono con: foglie di ortica, foglie secche di betulla
Uova di colore arancione-giallo si ottengono con: carote
Uova di colore beige-marrone si ottengono con: fiori essiccati di calendula, caffè, tè nero, bucce di cipolla, corteccia di querce
Uova di colore verde si ottengono con: spinaci, foglie di edera, prezzemolo, infuso alla menta

Una volta deciso quali colori vi piacciono di più, dovete preparare il decotto del colore. Conviene usare una vecchia pentola smaltata. Tenete conto che alcuni materiali, come le bacche seccate e le cortecce, devono essere precedentemente messe in ammollo, mentre le piante fresche possono essere utilizzate direttamente per ottenere il decotto.

Quantità per 2 l di acqua/decotto
Ortaggi/piante fresche: quantità necessaria 500 g, tempo di cottura 30-40 minuti
Foglie/fiori/bacche: quantità necessaria 100 g, tempi di ammollo: alcune ore, tempo di cottura 30-60 minuti
Radici/legni/cortecce: quantità necessaria 100 g, tempi di ammollo 1-2 giorni, tempo di cottura 1-2 ore
Tè/caffè: quantità necessaria 50 g, tempo di cottura 20-30 minuti
Dopo la cottura filtrare il decotto e farlo raffreddare.

Colorazione


La colorazione è piuttosto semplice. Inserire le uova sode per circa mezz'ora nel decotto freddo, girandole spesso con cautela con un cucchiaio e controllare l'intensità di colorazione. Quando le uova saranno sufficientemente colorate, toglierle dal decotto e farle asciugare su uno strofinaccio. Se usate uova “soffiate” (vuote), scaricate il colore subito dopo la colorazione dall'interno dell'uovo e sciacquatele sotto l'acqua fredda.

Breve permanenza nel decotto = colori tenui
Lunga permanenza nel decotto = colori accesi

Lucidare successivamente le uova colorate con un po' di cotica di maiale, per aumentare la loro lucentezza.

Tecniche di decorazione


Ci sono vari altri metodi, non solo per colorare le uova in diversi colori, ma anche per decorarli piacevolmente.

Foglie, fiori, bucce: appoggiare sull'uovo delle piccole foglie o ad esempio margheritine, avvolgerle strette con una calza di nylon e poi colorarle. Lo stesso si può fare anche con bucce di cipolla. Togliere la calza solo quando l'uovo sarà completamente asciutto.

Disegni: con un pennello, che avrete immerso in succo di limone, potete disegnare il decoro desiderato sull'uovo prima di colorarlo, oppure apportare la scritta “Buona Pasqua”. Successivamente colorare le uova come descritto qui sopra. Le parti trattate con il succo di limone non assorbono il colore.

Tecnica dell'incisione: colorare prima l'uovo, ma attenzione: dovrete scegliere uova con un guscio un po' più resistente e colorarle in modo più forte. Quando il colore sarà asciutto, potrete incidere i decori con una piccola lama oppure con un coltellino nella buccia.

Indipendentemente dal modo in cui come volete colorare le uova: noi vi auguriamo tanto divertimento. Sicuramente il risultato del vostro lavoro sarà fonte di ammirazione nel giorno di Pasqua.
 

Consigli tematici...


Chiesa dello Santo Spirito a Predoi
Chiesa dello Santo Spirito a PredoiUna chiesetta di pellegrinaggio molto ricercata con numerosi affreschi ...
di più
Costume
Il costumeOgni valle ha il suo costume tradizionale – tutti belli e particolari ...
di più
Cantori della Stella
I Cantori della StellaAugurando a tutti “Chistus mansionem benedictat” vanno di casa in casa ...
di più
 

Ulteriori informazioni e alloggi in Val Pusteria...


Alloggi Ulteriori link Informazioni dalla A alla Z
Alloggi in Val Pusteria

I migliori alloggi in Val Pusteria

NewsletterIscrizione alla Newsletter
E-Mail

 
Con questi consigli potete ottenere splendide uova di Pasqua colorate con disegni molto particolari.
Val Pusteria