Home  |  DE

VIVOValPusteria VIVOValPusteria

Cerca Trovate il Vostro alloggio ... da economico a esclusivo
La Sua domanda di ricerca
Le nostre TOP-offerte!
Dolomitenblick alps boutique hotelDolomitenblick alps boutique hotel Giorni rilassanti nel periodo d'Avvento (4+1 ...
vai all'offerta
Tutte le offerte in Val Pusteria

Il portale turistico per informazioni sul giorno di San Martino

Giorno di San Martino
Giorno di San Martino
Il giorno di San Martino non si festeggia solo nelle località della Val Pusteria, ma in tutto l'Alto Adige…

Giorno di San Martino in Val Pusteria

   
I bambini dell'Alto Adige la imparano già a scuola nell'ora di religione: stiamo parlando della storia di San Martino, che con fare cavalleresco scambia il suo mantello con quello di un mendicante. In suo onore ogni 11 novembre si celebra il giorno di San Martino, un'usanza che vanta una lunga tradizione.

San Martino di Tours, terzo vescovo di questa città, non è solo uno dei santi più noti della chiesa cattolica, ma è venerato anche nella chiesa ortodossa, anglicana ed evangelica.

La storia
Nel pieno di un inverno freddissimo, il soldato Martino condivide il suo mantello con un mendicante, affinché questo non muoia di freddo. Nella stessa notte gli appare in sogno Gesù, che porta lo stesso mantello che Martino ha donato al mendicante. Secondo l'agiografia Gesù dice: “Martino, che non è ancora battezzato, mi ha vestito con questo mantello.” La conseguenza del sogno è che Martino si fa battezzare e diventa sacerdote.

Usi e costumi di San Martino
L'usanza di San Martino senza dubbio più nota e amata dai bambini è il corteo di San Martino, quando i bambini sfilano per le strade del loro paese tenendo in mano lanterne create da loro stessi e cantano canzoni tradizionali. In alcuni paesi si rimette anche in scena la storia di San Martino. Infine si accende solitamente il fuoco di San Martino, simbolo della luce che irrompe nel buio, proprio come allora il comportamento esemplare di Martino di Tours.

Altra usanza molto diffusa è l'oca di San Martino. Questa tradizione trae origine dalla storia secondo cui San Martino si sarebbe nascosto in una stalla piena di oche quando avrebbe dovuto essere consacrato vescovo. Terrorizzate, le oche si misero però a svolazzare di qua e di là e a starnazzare e fecero scoprire il nascondiglio di Martino. Per tradizione all'oca di San Martino si porge un bicchiere di vino, perché anche per il vino l'11 novembre è un giorno speciale, in cui il mosto diventa vino ufficialmente e a tutti gli effetti.

Consigli tematici...


Gli specialisti delle vacanze
Gli specialisti delle vacanzeScegliete tra un'offerta di temi per tutti i gusti ...
di più
Costume tipico
Costume tipicoSapete già tutto sul famoso costume tipico altoatesino?
di più
Tradizioni pasquali
Tradizioni pasqualiAnche per Pasqua in Val Pusteria ci sono diverse tradizioni ...
di più
Cantori della Stella
I Cantori della StellaVivete le tradizioni durante il periodo di natale ...
di più
 

Ulteriori informazioni e alloggi in Val Pusteria...


Alloggi Informazioni dalla A alla Z  
Alloggi in Val Pusteria

I migliori alloggi in Val Pusteria

NewsletterIscrizione alla Newsletter
E-Mail

 
Una delle tradizioni della Val Pusteria nell'Alto Adige orientale è il giorno di San Martino, in cui si celebra il santo di Tours.
Val Pusteria